strisciablog.jpg
Cerca
  • Comunità dell'Eremo

“Fa' del bene e tira dritto”


Dal Vangelo secondo Luca

Lc 11,27-28

In quel tempo, mentre Gesù parlava, una donna dalla folla alzò la voce e gli disse: «Beato il grembo che ti ha portato e il seno che ti ha allattato!».

Ma egli disse: «Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!».

Lo avevano appena accusato di essere un 'figlio d’arte' di Beelzebul e di praticare esorcismi sugli indemoniati ricorrendo a trucchi diabolici. In giro si era ormai sparsa la voce: non fidatevi! Questo tizio getta fumo negli occhi della gente spacciandosi per uno che opera con il dito di Dio.

Ma ora – colpo di scena! - una donna tra la folla, ammirata dalle sue parole e dai segni che l’accompagnavano, a gran voce ne tesse le lodi, dicendo beato il grembo che lo aveva portato e il seno che lo aveva allattato.


È stato, è e sarà sempre così: quando fai qualcosa di buono c’è qualcuno che ti apprezza e qualcun altro che ti demolisce, c'è chi ti sostiene e c'è chi ti fa terra bruciata intorno. Dunque, tira dritto, resta saldo nelle cose in cui credi e non farti scoraggiare dai giudizi degli altri. Evita però di esaltarti: per grazia di Dio sei quello che sei, e la sua grazia in te non è stata vana, come dice san Paolo.


Gesù è uno che tira dritto: non cede alle lusinghe né ai facili entusiasmi delle folle. Con chi elogia la madre, proclamata 'beata' per averlo allattato, s’affretta a correggere il tiro, spostando l’attenzione su ciò che conta davvero: beato è chi ascolta e custodisce la parola di Dio.


Nel giudaismo era usanza corrente dire beata alla madre per esprimere la propria ammirazione per il figlio. Ecco: Gesù non raccoglie. Non sono certo i tanti complimenti a farlo gongolare. Sua madre beata lo è, ma per aver custodito, meditato nel cuore e creduto nel compimento di ciò che le era stato detto dal Signore, cercando di afferrarne il senso per dire e ridire ogni giorno il suo sì con consapevolezza matura e crescente.

Ed è proprio questa la beatitudine che Gesù ci prospetta, se ci lasciamo plasmare dalla Parola ascoltata. Che vuol dire far fare alla Parola un percorso ‘obbligato’: “dalle orecchie, al cuore e alle mani”, come dice Papa Francesco.


Se dunque ascolti, come ora stai facendo, non restare a braccia conserte: accolta la parola nel cuore, le tue mani si muovano e facciano opere buone!

173 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Per guardare la vita dall'alto

e vedere il mondo con gli occhi di Dio

LA PAROLA DEL GIORNO

leggi | ascolta | rifletti | prega

icona-whatsapp-300x300.png
Se vuoi ricevere il post quotidiano della Parola del giorno su WhatsApp, compila questo modulo. Ti inseriremo nel gruppo "La Parola del giorno" da cui potrai scaricare il link. Nota: per rendere più agevole e discreto il servizio, non è prevista la possibilità di chattare con i membri del gruppo. Iscriviti solo se sei davvero interessato/a al commento della Parola.

Il tuo modulo è stato inviato!