strisciablog.jpg

Per guardare la vita dall'alto

e vedere il mondo con gli occhi di Dio

COMMENTO AL VANGELO DEL GIORNO

leggi | rifletti | prega | agisci

VUOI RICEVERE IL COMMENTO ALLA PAROLA DEL GIORNO SU WHATSAPP?

icona-whatsapp-300x300.png
civetta_edited.png
Se vuoi ricevere il post quotidiano della Parola del giorno su WhatsApp, compila questo modulo. Ti inseriremo nella bacheca "La Parola del giorno" da cui potrai scaricare il link.

Il tuo modulo è stato inviato!

Cerca
  • Comunità dell'Eremo

"La fede non è proselitismo"

Aggiornamento: 22 ago


Dal Vangelo secondo Matteo

23,13-22


In quel tempo, Gesù parlò dicendo: «Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che chiudete il regno dei cieli davanti alla gente; di fatto non entrate voi, e non lasciate entrare nemmeno quelli che vogliono entrare. Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che percorrete il mare e la terra per fare un solo prosèlito e, quando lo è divenuto, lo rendete degno della Geènna due volte più di voi. Guai a voi, guide cieche, che dite: “Se uno giura per il tempio, non conta nulla; se invece uno giura per l’oro del tempio, resta obbligato”. Stolti e ciechi! Che cosa è più grande: l’oro o il tempio che rende sacro l’oro? E dite ancora: “Se uno giura per l’altare, non conta nulla; se invece uno giura per l’offerta che vi sta sopra, resta obbligato”. Ciechi! Che cosa è più grande: l’offerta o l’altare che rende sacra l’offerta? Ebbene, chi giura per l’altare, giura per l’altare e per quanto vi sta sopra; e chi giura per il tempio, giura per il tempio e per Colui che lo abita. E chi giura per il cielo, giura per il trono di Dio e per Colui che vi è assiso».

 

Il vangelo di oggi ci dice una parola forte: smettiamola di fare solo prosèliti, ossia di attrarre e legare gli altri a noi e non a Cristo. Questa è stata la miopia dei farisei e rischia di essere anche la nostra, sia nel relazionarci con gli altri, sia nell’evangelizzare.


Ma che vuol dire fare solo prosèliti?

  • Fare solo prosèliti è un misero tentativo di “persuadere” a tutti i costi piuttosto che la nobile missione di “testimoniare”, con la vita soprattutto, la nostra fede, rispettando con delicatezza e discrezione la libertà dell’altro.

  • Fare solo prosèliti è un’invasione indebita dello spazio riservato allo Spirito Santo. È Dio che agisce e attira tutti a sé con la forza del suo amore. Il protagonista è Lui. Tu annunci, semini, ma è Lui che fa crescere e soprattutto è Lui che deve raccogliere i frutti.

I frutti non appartengono a noi! Una comunità cristiana non crescerà mai e mai maturerà responsabilmente se chi la guida pretende che tutti facciano un girotondo attorno a lui. Il solo desiderio da coltivare, l’unico impegno per cui spendersi dev’essere piuttosto quello di mostrare Cristo, di condurre a Lui, senza indebite intrusioni, consapevoli di essere immagini e strumenti di Cristo Pastore buono, e dunque di essere chiamati a servire e non ad essere serviti.


Allarghiamo lo sguardo però:

  • fanno solo prosèliti anche quei genitori invadenti e accentratori che soffocano i figli per mantenere il controllo, quasi ne fossero proprietari.

E più in generale, tutti noi

  • facciamo solo prosèliti quando crediamo di dover convincere e farci sentire piuttosto che ascoltare e dialogare; di dover imporre e non proporre; di doverci sostituire all’altro piuttosto che farci compagni del suo cammino.

L'alternativa è: essere discepoli con il dito puntato verso Gesù come il Battista o imbonire le folle come pifferai magici sempre in cerca di una platea da ammaliare magnificando noi stessi.


Chiediamo dunque al Signore che ci doni un cuore libero e intenzioni pure che non mirino a fare prosèliti, ma a lasciare spazio alla forza creatrice dello Spirito Santo, che libera il cuore dalle schiavitù che lo opprimono e lo rinnova. Maturi sempre più in noi la consapevolezza e la disponibilità a diventare “segni viventi dell’Amore che annunciamo”, ben sapendo che "la fede non è proselitismo" (Papa Francesco).

255 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Venite a me